Hew Strachan

now browsing by tag

 
 

La prima guerra totale, di massa, che azzera la centralità europea. Podcast e materiali della quinta puntata.

europaDi massa, anticipatrice di tutte le violenze del ‘Novecento, totalitaria, che ha plasmato l’amor patrio e l’odio per il potere centrale. Quattro storici, che sottolineano aspetti molto diversi, a confronto sulla Grande Guerra: Giovanni De Luna, Gerhard Hirschfeld, Hew Strachan e Paolo Mieli. La recensione di Vincenzo Mantovani è dedicata oggi al libro di Niall Ferguson – “Il grido dei morti” – Mondadori. Claudio Ricordi ci parla oggi di Claude Debussy. Ecco il podcast.

Read the rest of this page »

Una guerra voluta dalla Germania e accettata da tutti. Podcast e materiali della seconda puntata.

Triple_Alliance_Lustige_BlatterSeconda puntata de l'”Autista Moravo”, con interviste a Hew Strachan, Chichele professor of the history of war at Oxford University, e Gian Enrico Rusconi, professore emerito di Scienze politiche all’Università degli Studi di Torino ed autore del recente volume “1914: attacco a occidente“, per i tipi de Il Mulino. Prima puntata di Rotoclassica per l'”Autista moravo” a cura di Claudio Ricordi. Ecco il podcast.

Read the rest of this page »

Una guerra glocal?

La Grande Guerra è stata una guerra mondiale o una sommatoria di guerre locali? Come percepirono le popolazioni dei diversi paesi l’avvento della guerra? Quali furono le responsabilità delle elite austro-ungariche e tedesche nel forzare la guerra? Ne abbiamo parlato con Hew Strachan, Professore di Storia della guerra all’Università di Oxford e membro dell’All Souls College. Ecco cosa ci ha risposto, anche in merito alla percezione della Grande Guerra nel Regno Unito: