Donne e Grande Guerra

balabanoffCent’anni fa eravamo alla vigilia del voltafaccia della maggioranza dei parlamentari che concedono, sull’onda della piazza, i poteri di guerra al Governo italiano. Gli uomini partono per il fronte, negli uffici e nelle fabbriche vengono sostituiti dall’esercito di riserva delle donne. Un’emancipazione che durerà il tempo della guerra: dopo il 4 novembre 1918 e fino alla Resistenza, alle donne non resterà che il focolare domestico.
Due donne speciali però incarnano però quegli anni burrascosi: Angelica Balabanoff (nella foto in alto), pasionaria socialista, e Margherita Sarfatti, convertita all’interventismo e poi al fascismo. In questa puntata di “Autista moravo” scoprirete cosa ha unito e cosa ha diviso queste due formidabili donne. Hanno colloborato a questa puntata Silvia Giacomini e Eleonora Dall’Ovo. Ecco il podcast di oggi.

Una foto di Margherita Sarfatti e della copertina di Dux, il libro che dedico a Benito Mussolini.

sarfatti

Margherita-Sarfatti-DUX

2 Comments  to  Donne e Grande Guerra

  1. rita lorenzin scrive:

    Ciao Danilo, complimenti sempre per la bella trasmissione, anche troppo corta …! a proposito delle donne nella prima guerra ci tengo a segnalarti le Portatrici carniche che per lunghi mesi rifornirono i soldati al fronte italo-austriaco di viveri, armi e munizioni, affrontando quotidianamente le impervie salite di quelle montagne aspre rischiando la vita: una di loro per tutte (Maria Plozner Mentil, uccisa durante un trasporto) è stata insignita della medaglia d’oro dal Presidente Scalfaro e a Timau è stato eretto un monumento in loro onore e a memoria.
    Buon lavoro e cordialità MRita Lorenzin

    • danilo scrive:

      ciao rita, ottima segnalazione le portatrici carniche.
      ci vorrebbero 365 puntate all’anno per raccontare tutto.

      danilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *