Il nazionalismo comincia ad uccidere.

jeauresPodcast e materiali della ventiquattresima e penultima puntata di “Autista moravo”. L’assassinio di Jean Jaures, leader socialista e pacifista francese, è simbolicamente l’inizio della guerra. Due colpi di pistola, proprio come a Sarajevo un mese prima, tolgono di mezzo l’ostacolo al conflitto. Che infatti comincia, travolgendo il mondo. Ne abbiamo parlato con David Bidussa della Fondazione Feltrinelli, abbiamo letto la prima pagina dell’Humanité, abbiamo citato Edith Wharton (Da fronti opposti – Viella Libreria Editrice). Con Silvia Galasso, per la rubrica dedicata al panorama artistico negli anni della Grande Guerra, abbiamo parlato dell’eredità della Grande Guerra sulle arti visive. Vincenzo Mantovani recensisce per noi il libro “I sonnambuli” di Christopher Clark. Ecco il podcast.

Ecci il video degli Zebda a cui si fa riferimento durante la puntata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *