Il veleno della guerra: le armi chimiche. La battaglia di Ypres diede il nome all’iprite.

ipritePodcast e materiali della undicesima puntata di “Autista moravo”.
Ypres. Che triste primato: il nome di una città, contesa da eserciti, che diventa anche il nome di un’arma chimica micidiale: l’iprite. Il solfuro dicloroetile usato dai tedeschi contro i francesi è uno dei paradigmi della Grande Guerra: perché conferma che la guerra annulla le regole, perché scatena una corsa a chi inventa le armi peggiori per fare profitti sporchi di sangue. Ne abbiamo parlato con Alessandro Gualtieri, autore de Le battaglie di Ypres – Mattioli 1885 editore. Nel corso della puntata Claudio Ricordi ci fa conoscere anche il lato meno conosciuto di Arturo Toscanini. Ecco il podcast.

“Autista moravo” era presente al concerto di Uto Ughi lo scorso 22 maggio sul Monte Santo, in memoria del concerto tenuto da Arturo Toscanini per tre giorni al fronte di cui parla anche Claudio Ricordi. Ecco una clip di quella serata a cura di Zeno Gaiaschi e Erica Picco di Lapsus.

A domani con la dodicesima puntata!

One Comment  to  Il veleno della guerra: le armi chimiche. La battaglia di Ypres diede il nome all’iprite.

  1. […] Il veleno della guerra: le armi chimiche. La battaglia di Ypres diede il nome all’iprite. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *